L’OFFICINA DELLA CAMOMILLA, SENONTIPIACEFALOSTESSO DUE, GARRINCHA 2014

SenontipiacefalostessoDUE_cover

Senontipiacefalostesso due è un concentrato di candore tipico di chi ha vent’anni, con l’aggiunta di un pizzico di disillusione, un goccio di cattiveria e abbondante ironia. Il secondo lavoro del quintetto milanese sembra un unico flusso di coscienza, nel quale la voce infantile di Francesco De Leo descrive ciò che vede nella sua città di adozione (è ligure di Chiavari, ma vive come gli altri a Milano), magari dal finestrino di un tram. Così il concentrato si diluisce lungo tutte le 15 tracce, capitanate dalla divertente Gentilissimo oh, sorta di canzoncina per bambini il cui protagonista è un Alice al maschile post-adolescente che vive alcune disavventure in città. I toni soffici di tracce come Piccola sola triste, Charlotte e Bucascuola (il pianoforte sembra un carillon) si alternano a brani di impronta garage e punk, come Squatter, Nazipunk e la graffiante Bicicletta pirata, tutte comunque piene di immagini, osservazioni, storie, appunti raccolti in giro e riportati spesso con originalità, specialmente sul fronte dei testi. A differenza del primo disco qui l’identità sonora è meno precisa, in bilico appunto fra un fresco soft rock e pestate di batteria post-punk, e questa dimensione indefinita fa pensare che Senontipiacefalostesso due sia un disco di transizione. In attesa che gli Officina della Camomilla trovino una direzione più precisa nel successivo capitolo discografico è interessante ascoltare Meringa Lexotan, che mescola in modo straniante e allo stesso tempo efficace questi due mondi sonori. (Katia Del Savio)

Advertisements
Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: