Tag Archives: cultura

RIDATECI “GHIACCIO BOLLENTE”!

Carlo Massarini-Giacchio Bollente

INDIANA MUSIC MAGAZINE si allinea alle tante voci di protesta levatesi all’annuncio della notizia della chiusura del programma musical-culturale Ghiaccio Bollente in onda su RAI 5. Aderiamo alla protesta in qualità di colleghi di Carlo Massarini e ancora prima di amanti della musica e della cultura. Forse la nuova dirigenza della RAI, fresca di nomina renziana, dovrebbe tornare a sfogliare le gloriose pagine della TV nazionale e ripercorrerne gli esordi quando la BBC, con la sua politica dichiaratamente educativa e culturale, forniva un modello indiscutibile di qualità. Reinserire nel palinsesto di RAI 5 il programma di Carlo Massarini è un obbligo culturale per i “signori nella stanza dei bottoni” e un dovere nei confronti di tutti noi che viviamo (non solo professionalmente) di musica. Ed è, cosa forse più importante, un tassello importante per il buono stato della nostra cultura. Ai piani alti della RAI serve solo ritrovare il coraggio di difendere un prodotto di qualità e, al contempo, di ignorare nuovi “prodotti pattumiera”.

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

MEI 2014 E LE URGENZE DEL SETTORE INDIE

MEI 2014_01_easy

Nella cornice culturale-gastronomica della sede milanese di Eataly, è stata presentata l’edizione del ventennale del MEI. Presente il patron Giordano Sangiorgi e numerosi ospiti. Tra i temi affrontati nella conferenza stampa, un posto di primo piano lo hanno avuto i seri danni causati dal maltempo estivo agli operatori indipendenti della musica che si sono visti cancellare date e tour. Sangiorgi ha auspicato il pronto intervento del governo, nella figura del ministro Franceschini, affinché si apra un dialogo per stanziare fondi straordinari per fronteggiare i mancati guadagni. Sul fronte digitale, il MEI continua a suggerire a un attento monitoraggio della situazione nella misura in cui, causa la crisi delle vendite, le major sempre più guardano bramosamente alle opportunità del web. Inoltre chiede espressamente una più equa distribuzione degli utili derivanti dal commercio sulla rete tra tutti i soggetti coinvolti. Immancabili i riferimenti ai numerosi workshop, che nella tradizione della manifestazione di Faenza, continuano ad essere essenziali punti di riferimento per la formazione dei futuri addetti.

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
%d bloggers like this: